Fin dall’uscita di iOS 8 ad oggi, è possibile registrare su Mac i contenuti che compaiono sullo schermo di iPhone e iPad. Basta il cavo Lightning, e la qualità è sorprendente.

È una di quelle dritte che tornano utili una volta ogni tanto, ma è talmente carina che non abbiamo resistito e abbiamo voluto condividerla con voi. Fino ad oggi, per registrare lo schermo di iPhone e iPad occorreva arrangiarsi con vari escamotages tecnici, tra cui il jailbreak o AirPlay, con risultati (e qualità) non sempre all’altezza. Con iOS 8 e OS X Yosemite, invece, basta il cavetto con cui ricaricate il dispositivo.

Per prima, occorre sottolineare che il trucco funziona esclusivamente con i dispositivi dotati di porta Lightning, e solo se sono stati aggiornati da iOS 8 e versioni successive; su Mac invece deve esserci categoricamente essere installato Yosemite o versioni successive. Una volta soddisfatti questi requisiti, registrare il contenuto dello schermo di un iPhone o di un iPad è davvero semplicissimo:

    • Collegate il dispositivo iOS al Mac col cavo Lightning

    • Avviate QuickTime Player

Schermata 2017-01-12 alle 14.24.53

    • Selezionate Nuova registrazione filmato nel menu File

Schermata 2017-01-12 alle 14.25.24

    • Premete il triangolino a destra del pulsante di registrazione

 

    • Selezionate l’iPad da cui registrare il flusso video ed eventualmente il flusso audio

Schermata 2017-01-12 alle 14.26.05

 

Poi basta premere il pulsante di registrazione e salvare il file assegnandogli un nome alla fine; da quel momento in poi potrete modificarlo, montarlo, condividerlo o pubblicarlo su Youtube. L’ideale per una demo, una presentazione o magari per vantarsi con gli amici dei risultati raggiunti con un gioco.

 

Buon divertimento.

 

Per restare sempre aggiornato sui nostri articoli,ti consigliamo di leggere le News via Feed RSS ,su Telegram oppure contattarci tramite la chat di Facebook.