Confezione

Forse la parte più dolente del prodotto… la confezione è una scatola di cartone brandizzata con il marchio dell’azienda e le immagini del prodotto su ogni lato, il punto è che si sente chiaramente essere una confezione in cartone, non traspare per niente senso di premium.

Aperta la situazione non migliora: manuale praticamente utile solo a leggere la potenza della base di ricarica, e base protetta da una semplice busta di plastica, nient’altro.

Se le premesse rispecchiassero il prodotto, beh potremmo fermarci quì ma invece sono rimasto felicemente sorpreso.

Se state pensando a come alimentare il dock, sappiate che il cavo di alimentazione USB Type-A da un lato e Type-C dall’altro è di medio/bassa fattura ed è un pezzo a se stante che potrete collegare e rimuovere a vostro piacimento. L’alimentatore non è incluso quindi se vorrete sfruttare appieno la ricarica rapida (fino a 10W) della base, dovrete munirvi di un alimentatore a muro in autonomia, altrimenti potrete tranquillamente collegarlo alla porta USB del vostro computer, consapevoli però che la ricarica sarà più lenta, soprattutto con tutti e 3 i dispositivi in ricarica.

Prodotto

La base è costruita interamente in una sorta di plastica morbida che al tatto da un effetto di velluto, molto strano all’inizio ma interessante da subito: in altre parole da un effetto di qualità superiore che non ci si sarebbe aspettati fino ad ora.
Non fraintendete, non sarà mai un effetto premium del tutto perché quando lo si prende in mano non da una sensazione di solidità come invece potrebbe dare l’alluminio, tuttavia una volta appoggiato nel vostro tavolo e collegato alla corrente farà il suo bel figurone.

Frontalmente trova posto unicamente la dicitura “Advanced charge” in corrispondenza del pad per smartphone, mentre nella parte centrale 2 LED: quello più a sinistra sarà rosso se il pad non è in utilizzo, blu se invece è in corso la ricarica di qualche dispositivo. Quello di destra invece è e resterà sempre rosso.

Posteriormente invece troverete l’ovvia porta per connettere il cavo USB di alimentazione, e 2 prese di ventilazione (una in alto nel pad e una in basso) per assicurare una corretta aerazione e di conseguenza raffreddamento anche durante la ricarica di 3 dispositivi durante i periodi più caldi. Questo perché, come ben sappiamo, il calore porta ad allungare i tempi di ricarica, quindi tale caratteristica cerca di esserci d’aiuto.

Sul fondo poi sono degni di nota anche le 2 basi di appoggio, protette da della plastica che potrete rimuovere, che consentono di mantenere saldo il dock e di non farlo scivolare. Sembra cosa di poco conto, ma le dimensioni delle 2 sezioni antiscivolo sono perfette e non mi è mai capitato di muovere il dock neppure per sbaglio.

Per quanto riguarda le dimensioni, il prodotto nel complesso misura (larghezza x profondità x altezza) 21 x 9 x 10 cm, di cui la sezione di ricarica ha diametro di 12 cm.

Pregi

  • Un unico cavo per poter organizzare al meglio il nostro spazio
  • Ricarica contemporanea di 3 dispositivi
  • Design curato e costruzione in plastica vellutata

Difetti

  • Costruzione un po’ troppo “plasticosa”

Conclusioni

Per chi come me possiede iPhone, Apple Watch ed Airpods, sa bene come sia difficile ricarica tutti e 3 i prodotti della mela. Finalmente con questo prodotto non sarà più un problema.

Il prezzo è sostanzioso, ma non avrete bisogno di acquistare cavi di ricarica separati (nemmeno quello per Apple Watch) perché tutto è già incluso. Un unico acquisto per non avere più pensieri.