Secondo quanto dichiarato nella guida di sicurezza di iOS, Apple avrebbe firmato un accordo con Google per immagazzinare i backup di iCloud sulla Google Cloud Platform!

Nella pagina 53 della guida di sicurezza di iOS di gennaio 2018 troviamo chiaramente scritto: “le parti crittografate di file sono immagazzinate, senza alcuna informazione che possa identificare l’utente, su servizi di archiviazione di terze parti, come [Amazon] S3 e Google Cloud Platform“.

E quindi si, possiamo dirvelo con totale certezza: I vostri backup di iCloud vengono salvati anche nei server Google quest’anno, oltre che ad Amazon.

Perchè quest’anno? Perchè fino a marzo 2017, il documento menziona sempre Amazon S3 ma, invece di Google, Apple faceva affidamento su Microsoft Azure. Questi sono tutti servizi complessi, che vanno da un web server ad uno storage, da database a cluster computazionali, ecc.