Ecco quanto si guadagna in velocità usando una GPU esterna collegata alla Thunderbolt di un MacBook Pro 13″ 2016! Ne varrà la pena?

Sin dalla presentazione ufficiale di MacOS 10.13 High Sierra, Apple ha introdotto il supporto ufficiale per le schede video esterne (eGPU), collegate ai propri Mac mediante Thunderbolt. Per essere precisi il supporto completo è previsto per questa primavera con l’arrivo dell’update a MacOS 10.13.4, che consentirà di collegare/scollegare le schede in modo molto più semplice e reattivo, senza bisogno di eseguire il logout ogni volta.

Passando al benchmark, le prove sono state effettuate con un MacBook Pro 13″ 2016 che integra la Intel Iris Plus Graphics 550 assieme ad una eGPU AMD Radeon RX Vega 64.

Nel complesso quindi abbiamo:

  • iMac Pro Vega 64 – iMac Pro 2017 con CPU 8 core Intel Xeon 3.2GHz e processore grafico Radeon Pro Vega 64
  • rMBP13 Vega Frontier – MacBook Pro 13″ 2016 collegato con CPU Dual Core-i7 a 3.3GHz collegato a box PCIe AKiTiO Node Pro sfruttando una porta Thunderbolt 3 e due GPU Vega a sua volta collegato a un monitor Dell 5K UP2715K
  • rMBP13 Iris 550 – MacBook Pro 13″ 2016 con CPU Dual Core-i7 a 3.3GHz e Intel Iris Graphics 550 collegato con la Thunderbolt 3 a un monitor LG UltraFine 5K Thunderbolt 3

Tutte le prove sono state eseguite con la beta 1 di macOS 10.13.4, altrimenti non sarebbe stato possibile sfruttare le nuove funzionalità come abbiamo detto precedentemente. Nel dettagli queste sono le configurazioni e i software di benchmark:

  • I test con “DIRT Rally” sono stati eseguiti con i preset impostati su “Medium”, risoluzione 2560×1440, opzioni Vsync e MSAA disabilitate
  • I test con “Total War: WARHAMMER” sono stati eseguiti con i preset impostati su “High”, risoluzione 2560×1440 full screen
  • I test con “X-Plane 11” sono stati eseguiti registrando 2 minuti di volo con l’SR-71 Blackbird, impostando la risoluzione su 2560×1440 full screen e attivando le opzioni “circle view” e “high quality”
  • I test con “Tomb Raider” sono stati eseguiti impostando i preset su “High” e la risoluzione su 2560×1440 Fullscreen
  • I benchmark con “LuxMark OpenCL” sono stati eseguiti per due minuti usando la GPU per il rendering della scena LuxBall
  • Nei test con “GeekBench 4 OpenCL” è stata selezionata la GPU per l’elaborazione delle immagini
  • Nelle prove con “GeekBench 4” sono state testate le performance relative a “Metal” scegliendo la GPU per l’elaborazione delle immagini
  • Nei test con “DaVinci Resolve 14.3” è stato misurata la velocità di riproduzione dei frame di 117 video clip eseguendo il rendering di tre nodi e la riduzione del rumore in tempo reale

Com’è facile intuire, tutti i testi hanno ottenuto lo stesso risultato: nonostante non si arrivi ai livelli di un iMac Pro, il guadagno con la scheda esterna è molto elevato e degno di nota se paragonato alla scheda video Iris integrata. Tutto sta poi nel rapporto di prezzo che queste schede esterne hanno, tanto per farvi un esempio, quella in prova costa $359.98 su Amazon e sarà disponibile dalla fine di questo mese.