Stiamo parlando del sistema di autenticazione SSO, ovvero Single Sign-On che sembrerebbe essere presente nella beta del futuro sistema operativo Apple, e che probabilmente, verrà implementata a pieno con le future beta.

Per chi non ne fosse a conoscenza il Single Sign-On è un sistema di controllo d’accesso che consente ad un utente di effettuare un’unica autenticazione valida per più servizi e/o piattaforme. In poche parole, ci basterà inserire la password solo una volta in modo che sia poi il nostro dispositivo ad inserirla in siti, app, servizi di terze parti.

All’interno del codice è stato ritrovato infatti un riferimento ad un componente denominato “SecureChannel“, il quale lascia immaginare che Apple stia lavorando a una soluzione che consente agli utenti di eseguire il login a siti web usando il proprio Apple ID collegato al servizio iCloud.

Ricordiamo che questo tipo di servizio è presente, anche se leggermente diverso, sulla Apple TV (ma solo negli USA), la quale offre un meccanismo di autenticazione unico per accedere a vari servizi di terze parti, come per la visione di film in streaming.

È stato individuato inoltre anche un componente che permette la scansione di un codice QR che, quando scansionato con la fotocamera, chiede l’autenticazione con l’Apple ID.

Non è chiaro a cosa possa servire quest’ultimo, ma per quanto riguarda il resto ne deriva che questo sistema SSO renda più semplice l’esperienza utente, ma al tempo stesso ci rende meno sicuri in quanto, una volta che qualcuno scopre la nostra password, avrà la possibilità di usufruire di tutti i nostri servizi connessi.