Dopo i problemi legati al rallentamento degli iPhone, ecco cosa ha dichiarato Apple e come promette di risolvere il problema!

Con l’aggiornamento software a iOS 10.2.1 per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus e iPhone SE, Apple ha introdotto una funzione che, monitorando lo stato della batteria, riesce a ridurre le prestazioni del dispositivo per “ridurre casuali ed improvvisi riavvii“.

Apple ha dichiarato di non aver immediatamente informato gli utenti iOS della funzione per la gestione energetica in iOS 10.2.1 perché si è dovuta prima accertare che l’aggiornamento avesse risolto con successo il problema.

Dopo aver raccolto ed analizzato i dati, abbiamo rilasciato l’aggiornamento iOS 10.2.1 a Gennaio 2017, per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus ed iPhone SE. Poi abbiamo controllato i dati diagnostici resi disponibili dall’aggiornamento, e questi indicavano che il tasso dei riavvii improvvisi era incredibilmente sceso per iPhone 6 e iPhone 6s. A Febbraio 2017, abbiamo aggiornato le note di rilascio di iOS 10.2.1 per rendere noto agli utenti che l’aggiornamento migliorava la gestione energetica durante i picchi di carico di lavoro per impedire improvvisi spegnimenti. Abbiamo inoltre rilasciato un comunicato a diversi organi di stampa per confermare un riscontro positivo dopo l’aggiornamento software.

Ecco spiegato tutto, infine avevano solo buone intenzioni, ma questo non è ciò che hanno percepito gli utenti. Per “scusarsi” Apple ha dovuto offrire un servizio di sostituzione batterie a prezzi davvero ridotti, e la garanzia che con il prossimo aggiornamento avrebbero permesso all’utente di scegliere se attivare o no la funzione per ridurre gli spegnimenti improvvisi a discapito delle prestazioni.

Con la beta 2 di iOS 11.3 Apple ha integrato messaggi molto dettagliati sulla funzione di gestione delle prestazioni, mostrando una valutazione del livello della gestione delle prestazioni, necessaria per evitare spegnimenti imprevisti, il tutto presente in Impostazioni > Batteria > Stato Batteria (beta). Da sottolineare che questa funzione si attiva solo dopo il primo evento di spegnimento imprevisto su un dispositivo la cui batteria ha capacità ridotte.

Secondo quanto dichiarato, se lo stato della batteria è in grado di supportare i requisiti di alimentazione per le potenze di picco registrate, il livello della gestione delle prestazioni viene ridotto. Se si verifica nuovamente uno spegnimento imprevisto, la gestione delle prestazioni viene aumentata.

Nel caso in cui si disattivasse la gestione delle prestazioni il sistema visualizzerà tale messaggio: “Si è verificato l’arresto improvviso di iPhone perché la batteria non è stata in grado di assicurare la potenza di picco necessaria. Hai disabilitato manualmente le opzioni di protezione della gestione delle prestazioni”.

Nel caso in cui invece l’algoritmo non permettesse di monitorare la batteria il messaggio che iOS 11.3 riporterà una dicitura di questo tipo:“il tuo iPhone non è in grado di determinare lo stato della batteria. Rivolgiti a un centro autorizzato Apple per ricevere assistenza”.

Se avete qualche dispositivo con una capacità della batteria troppo bassa, vi consiglio di sfruttare l’occasione per sostituirla spendendo €29, ricordando che l’offerta è valida solo fino alla fine del 2018. In ogni caso l’aggiornamento software di iOS 11.3 dovrebbe uscire questa primavera, quindi c’è da aspettare ancora un po’ prima di avere libero accesso all’attivazione o meno della funzione di riduzione delle performance.