Volete vedere con i vostri occhi il funzionamento di Apple HomePod? Ecco a voi l’unboxing e un primo sguardo!

Nonostante, come vi diciamo sempre, in Italia non sia ancora disponibile all’acquisto, dagli USA iniziano ad arrivare i primi unboxing e recensioni.

UNBOXING

RECENSIONE

Le opinioni sembrano concordi: la qualità audio è incredibile, la prima configurazione risulta semplice e immediata proprio come per le AirPods, e il display superiore è molto elegante.

HomePod gestisce automaticamente equalizzazione, volume e dispersione dell’audio tramite i suoi canali nel migliore dei modi, riconoscendo la stanza e il tipo di brano. Per quanto riguarda Siri invece, viene sempre riconosciuto in modo ottimale anche se vi sono forti rumori di sottofondo.

Anche nell’ambito HomeKit tutto è perfetto, è possibile gestire tutti i dispositivi compatibili con tale tecnologia tramite l’uso di HomePod e Siri, previa autenticazione (per motivi di sicurezza) sul proprio iPhone. Questo è necessario per ora, in quanto non è possibile riconoscere una persona tramite la sua voce, ma non si esclude che con qualche futuro aggiornamento ciò diventi possibile. Al momento il software installato è iOS 11.2.5, build 15D59.

Una nota curiosa riguarda il fatto che all’attivazione di “Hey Siri“, HomePod è sempre il primo a rispondere, anche se nella stanza sono presenti altri dispositivi Apple.

Per chi è interessato, il prezzo dell’AppleCare+ con cui si ha un’estensione di garanzia fino a 2 due anni che copre qualsiasi tipo di danno (fino ad un massimo di 2), è di $39; senza questo tipo di garanzia qualsiasi riparazione verrà a costare $279.